ADATA SD700: una SSD esterna resistente a urti e liquidi

Print Friendly

ADATA propone un velocissimo SSD esterno con certifica IP68: resiste agli urti e lo possiamo immergere in acqua senza il timore di perdere i dati.

Gli hard disk hanno fatto il loro tempo e in molti campi applicativi sono stati sostituiti dalle SSD: sono infinitamente più veloci, affidabili e leggere. L’unico difetto è il prezzo per GB più elevato, un problema che col passare del tempo è sempre meno sentito. È il motivo per cui al momento sono poche le unità esterne basate su SSD: se poche centinaia di euro sono sufficienti per un hard disk esterno da 4 o più TB, nel caso delle SSD bisogna prepararsi a spendere parecchio di più.

Lo SD700 di ADATA, di conseguenza, non è un campione in termini di capienza: è disponibile in tagli da 256 GB, 512 GB e 1 TB, con prezzi che oscillano dai 120 ai 199 CHF. Non è l’ideale per il backup di un intero PC ma è perfetto per trasportare dati in piena sicurezza senza portarsi dietro pesanti hard disk. L’interfaccia USB 3.1 permette di sfruttare al meglio la tecnologia SSD, con trasferimenti che sfiorano i 450 MB/s. La caratteristica che lo differenzia dalla massa però è la certificazione IP68. Cosa significa? Che possiamo portarlo in spiaggia senza problemi: è resistente alla polvere e può rimanere immerso per un’ora in acqua (bassa) senza alcun problema. Non dovremo nemmeno preoccuparci di eventuali cadute. Grazie alla certificazione MIL-STD-810G516.6 possiamo stare certi che sopporterà cadute e urti di vario tipo. Per romperlo, fondamentalmente, bisognerà impegnarsi.

adata ssd sd700