Asus presenta Zenbo al Computex 2016

Print Friendly

Alla manifestazione internazionale annuale di computer Computex 2016 di Taipei che si è aperta oggi, Asus ha presentato l’ultimo robot domestico che ricorda vagamente il robot protagonista del film “Wall•E”.

Il suo nome è Zenbo ed è un assistente domestico che può essere guidato tramite comandi vocali e interagisce con l’ambiente che lo circonda attraverso uno schermo posizionato all’altezza degli occhi, che fa da “vetrina emozionale” e che mostra i sentimenti che il robot prova in quel momento.

Questo simpatico droide ha inoltre la capacità di creare dei promemoria vocali, sveglie e ricordare informazioni che possono aiutare nelle faccende domestiche; questa curiosa caratteristica può risultare utile anche per le persone anziane.

In una casa domotica possiamo chiedere a Zenbo di spegnere la televisione, piuttosto che azionare il condizionamento, spegnere le luci o controllare gli elettrodomestici compatibili. Con lui si può tranquillamente dialogare: infatti ascolta e risponde in modo del tutto naturale.

Zenbo inoltre funge da altoparlante grazie alle due casse stereo, da fotografo e può essere usato anche per fare acquisti online. Non si stanca mai di imparare e si adatterà alle preferenze dei suoi padroni, grazie all’efficiente intelligenza artificiale di cui è dotato.

Asus inoltre ha realizzato una SDK per permettere agli sviluppatori di creare applicazioni per interagire ancora di più con il robot.

Zenbo sarà inizialmente commercializzato in Asia ma dovrebbe arrivare presto anche in altri mercati.