EOS M5, la prima vera mirrorless di fascia medio-alta di Canon

Print Friendly

Trend e quote di mercato dettano i tempi anche per la casa nipponica. Dopo aver mosso i primi passi in un segmento in piena crescita – quello delle “prive di specchio” – di un mercato altrimenti stagnante, il paladino del mondo reflex, ci riprova con un nuovo modello destinato alla fascia media, la EOS M5, prodotto che, dando una scorsa alle specifiche tecniche, non ha nulla da invidiare alla EOS 80D reflex.

Valida alternativa alla classica EOS con specchio, si adatta perfettamente alle esigenze di compattezza, leggerezza e qualità con dimensioni ridotte del 55% rispetto ad una reflex tradizionale e un peso di 427 gr. Le novità riguardano sia il nuovissimo sensore in formato APS-C da 24.2 megapixel, affiancato da un nuovo processore Digic 7, sia il sistema di autofocus CMOS Dual Pixel, per una sensibilità ISO fino a 25.600. Lo scatto continuo registra 7 fotogrammi al secondo con l’utilizzo del mirino mentre utilizzando il live view si arriva a 9 fps. Lo stabilizzatore digitale che lavora su cinque assi compensa le inevitabili vibrazioni dovute alle riprese a mano libera e facilita la registrazione di video in Full HD (60 fps).

hr-eos-m5-efm15-45-top-cl-1

.
Di 120 fps è la velocità di refresh del mirino elettronico OLED, e, grazie al display LCD da 3.2 pollici che può essere utilizzato come un touchpad, possiamo selezionare il punto di messa a fuoco. L’adattatore EF-EOS M assicura infine la compatibilità con oltre 80 obiettivi della serie EF.

hr-eos-m5-back-cl-1

Lato connettività, la EOS M5 monta un modulo WiFi, supporta NFC e Bluetooth per utilizzare lo smartphone come telecomando per scatti da remoto. La Canon EOS M5 sarà disponibile sul mercato da novembre 2016 al prezzo di CHF 1.119,00 per il solo corpo.