Google Quick, Draw! Riuscirà l’IA di Google a comprendere i tuoi disegni?

Print Friendly

“Quick, Draw!”. Veloce, disegna! Non è un’insegnante d’arte che sprona i suoi studenti ma l’ultimo esperimento di Google nell’ambito dell’IA.

La ricerca scientifica spesso percorre vie inaspettate. Google, per esempio, sta cercando di “istruire” la rete neurale a riconoscere disegni e immagini. Per riuscirci ha bisogno di una mole impressionante di dati e per ottenerli ha cercato di coinvolgere i suoi utenti. Nella maniera più divertente e intrigante possibile: Quick, Draw!

Cliccate sul link e verrete portati a quello che sembra, e a tutti gli effetti è, un videogioco. Avrete 20 secondi di tempo per disegnare l’oggetto richiesto e farlo riconoscere all’IA.  Sembra banale? Forse lo è sino a che vi richiede di disegnare una penna, un tubetto di dentifricio o qualcosa di simile. Quando le figure si fanno più complessa, però, la questione si complica di molto. E le risate saranno garantite. Sì, perché man mano che disegnate l’IA di Google cercherà di indovinare la figura tratto per tratto, portando spesso a conclusioni tanto sconclusionate quanto esilaranti. 

screen_shot_2016_11_15_at_12-05-46_pm

Se volete un consiglio, evitate di usarlo sul computer. Disegnare col mouse, soprattutto velocemente, è davvero difficile. Molto più semplice e intuitivo farlo con le dita, sullo schermo di un tablet.