Huawei si distingue al MWC 2016: lancia il nuovo MateBook

Print Friendly

In occasione del Mobile World Congress 2016, Huawei ha presentato il laptop MateBook un dispositivo 2 in 1 pensato per soddisfare le richieste degli utenti business.
Basandosi sul successo dei precedenti device MateBook è stato sviluppato per garantire la massima produttività al lavoro così come nel tempo libero.

MateBook combina la mobilità del tablet con la potenza e la produttività del laptop, il tutto con estrema semplicità. Definito da un design minimale e raffinato, questo prodotto è realizzato con metalli di alta qualità, eleganti e sofisticati. Ha inoltre un corpo sottile ma resistente e grazie ai suoi soli 640 grammi di peso, è ideale per essere portato sempre con sé.

La cover che può essere removibile, contiene una tastiera sottile ma precisa resistente ai liquidi e alla polvere, che si distingue per un’escursione dei tasti da 1,5 millimetri, inoltre la sospensione ergonomica consente di ridurre gli errori di battitura. Il touchpad integrato utilizza la tecnologia multi-touch che supporta movimenti delle dita precisi e fluidi.

In più è inclusa una penna, la Mate Open, sensibile a 2048 livelli di pressione e permette di disegnare o annotare, ma funzione anche come puntatore per le presentazioni, come a sottolineare la vocazione business di MateBook.

C’è anche il sensore di impronte digitali che è come quello presente sugli smartphone Huawei.
La cornice intorno al device è spessa solo 10 millimetri, il che rende il dispositivo elegante alla vista e comodo al tatto.

MateBook supporta un processore di sesta generazione Intel Core M, che permette di elaborare velocemente le varie applicazioni di Microsoft Office. Il laptop offre fino a 8 GB di memoria LP DDR3 e un hard disk con capacità fino a 512 GB.

Infine MateBook integra un hotspot Wi-Fi mobile per quanti desiderano rimanere connessi anche quando le tradizionali connessioni Internet non sono disponibili. Inoltre MateBook permette il trasferimento di dati da e verso smartphone Android attraverso una semplice operazione di “drag-and-drop”, per un’esperienza mobile sempre più soddisfacente.