Lenovo ultrabook X1 Yoga in test: versatilità e grande personalità

Print Friendly

La potenza e l’innovazione dei notebook convertibili Lenovo all’interno dell’elegante chassis a cui ci ha abituato la storica linea ThinkPad che fu di IBM. Il nuovo ultrabook X1 Yoga dell’azienda cinese è tutto questo, con l’aggiunta – e non è poco – dell’estrema versatilità introdotta dal nuovo concept Yoga.

Quello che più colpisce di questo nuovo device di casa Lenovo è difatti la semplicità d’utilizzo, unita alla sua praticità che lo rende particolarmente indicato per tutti coloro che cercano in un unico prodotto la comodità di un tablet e la sicurezza di un notebook. Ma non solo. Anche l’estetica è davvero impattante presentano uno spessore davvero ridotto di soli 19 mm, per un peso di appena 1,380 kg, il tutto racchiuso in una elegante (e, perché no, professionale) scocca nera carbon in fibra di carbonio.

Ma iniziamo dall’hardware, davvero di tutto rispetto in questo modello e soprattutto in linea con le reali esigenze di professionisti e utenti domestici: basato su sistema operativo Microsoft Windows 10, il suo cuore pulsante è rappresentato da un processore Intel i7 vPro da 2.6 GHz, a cui sono affiancate una memoria RAM da 8 GB e una memoria interna allo stato solido da 240 GB.

Completamente personalizzabile (la dotazione appena illustrata è quella riportata dal modello da noi testato, ndr), il modello Yoga può essere utilizzato nelle due differenti versioni notebook/tablet, grazie a uno schermo touch da 14” di diagonale ruotabile di 180° che, oltre alle sue doti di maneggevolezza e praticità, presenta una base tecnologica davvero all’avanguardia, essendo realizzato con la più moderna tecnologia OLED con risoluzione 2K WQHD (2.560 x 1.440), ulteriormente potenziata dalla presenza al suo interno di una scheda grafica altamente performante, scelta tra le più recenti novità Intel o NVIDIA.

Proprio secondo il concept Yoga di Lenovo, inoltre, il notebook può essere utilizzato non solo nelle posizioni notebook e tablet, ma anche in tutte le posizioni intermedie, comprese le due più innovative modalità stand e tent con cui meglio apprezzare la visione di  contenuti interattivi, sessioni di lavoro al desk, nonché riunioni virtuali in call e instant messaging.

Al completo la sezione dedicata alla connettività, a cui può essere persino aggiunta quella LTE, supportata nella sua durata nel tempo da una batteria interna davvero performante, in grado di assicurare ben 11 ore di lavoro.

Presente alla base della tastiera – con tasti assai sensibili e reagenti al tocco – anche un lettore di impronte digitali che ne aumentano la sicurezza e l’affidabilità, soprattutto in ambito professional.

 

Acquista Lenovo ThinkPad X1 Yoga qui:

Alternate