OCTOPUS DIVE CAMERA, finalmente qualcosa di nuovo…..

Print Friendly

Negli ultimi tempi tutti i più grandi del digital imaging sono saltati sul carrozzone delle “Action Cam”. Con l’intento di sottrarre quote di mercato al numero uno, la GoPro, vengono sfornate a tambur battente “nuove versioni” di vecchie applicazioni, le “nuove” action cam si assomigliano tutte, le funzionalità sono note ai più, solo riproposte sotto altre spoglie. Un sovraffollamento certo non frutto dell’innovazione tecnologica, che finisce solo con il generare più incertezze nel consumatore.

0b030f07910daeef4983048e1c5a1c81_original (2)
Non ci resta quindi che andare alla ricerca di vere novità ed eccone una, la Octopus Dive Camera, al momento solo un “progetto” su Kickstarter, che speriamo diventi realtà. Cercando di elevarsi dalla massa dei dispositivi “all-in-one” gli sviluppatori si sono concentrati su un solo ambito d’uso, producendo quello che sperano essere il miglior prodotto per questo settore, l’attività subacquea.

Senza un’attrezzatura adatta e di valore, registrare video subacquei (ma anche scattare belle fotografie) è un’impresa ardua: già scendendo oltre i dieci metri, si perdono alcune lunghezze d’onda dei colori, con il risultato che tutto appare verde.  Alcune fotocamere tentano di ovviare al problema offrendo filtri e modalità di ripresa particolari, OctoSpot fa un passo in più. La fotocamera integra un sensore di pressione che regola automaticamente il bilanciamento del colore per qualsiasi profondità in cui vi capiterà di essere. Il risultato è un video in qualità 4K perfettamente equilibrato nei colori che ritrae le vostre avventure subacquee.