Routerhino e Internet – Stop ai contenuti vietati ai minori

La start-up italiana CFBOX ha lanciato una campagna di finanziamento sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter per la realizzazione di uno speciale router wi-fi per proteggere i minorenni dai contenuti non adatti su internet.

 

routerhino-1

 

Su Routerhino verrebbe spostato il filtro del ‘parental control’ dai dispositivi all’intera rete domestica utilizzando una tecnologia simile a quella impiegata nelle reti aziendali che impedisce l’accesso a determinati siti, in tal modo si andrebbe a filtrare l’intero universo della rete bloccando i contenuti inadatti su tutti i dispositivi connessi alla rete di casa.

Marco Gallina e Stefano Caminaghi di CFBOX hanno affermato che “nelle case in cui ci sono bambini d’età compresa tra i 2 e 12 anni si è creata una nuova necessità di protezione, sempre più spesso i nostri bimbi trascorrono molte ore con PC, tablet o smartphone tra le mani senza alcun tipo di controllo o supervisione. Anche se affiancati da un genitore possono incappare nel rischio che si presentino immagini o video dai contenuti inadatti”.

Print Friendly