Si parte: prepariamo la valigia hi-tech

Print Friendly

Finalmente sono arrivate. Il periodo delle tanto sospirate vacanze è infatti giunto (e secondo un sondaggio condotto lo scorso anno da Visa Europe proprio gli svizzeri risulterebbero i primi in Europa tra i vacanzieri, con 2 partenze pro-capite all’anno, ndr) e, come ogni anno, arriva il rito forse più difficile e fastidioso di tutta l’estate: fare le valigie. Come da copione, la cosa non ci ha di certo colto impreparati e già da qualche settimana prima della fatidica partenza abbiamo iniziato a mettere da parte gli abiti – i più nuovi e alla moda – da portare con noi. I più previdenti si sono addirittura fatti una lista di tutto ciò che serve da portare in vacanza e, man mano che inseriscono le cose in valigia, passano con l’immancabile spunta di tutte le voci elencate.
Archiviate le doverose pratiche abbigliamento, suppellettili e oggetti di tutti i giorni, nonché piccoli passatempi con cui ammazzare il tempo sotto l’ombrellone o durante il lungo viaggio in treno o in  aereo, all’appello manca però ancora qualcosa di importante. Qualcosa a cui negli ultimi anni non possiamo proprio rinunciare e che è ormai entrato a far parte del nostro “corredo” di tutti i giorni: i dispositivi tecnologici. Ed ecco che, anche in questo caso, la lista degli oggetti da portare con sé è praticamente irrinunciabile. Vediamo quindi cosa poter inserire nella valigia delle nostre vacanze e quali oggetti hi-tech potrebbero fare davvero la differenza durante il nostro viaggio e la nostra permanenza nel luogo di villeggiatura.
Iniziamo dal nostro inseparabile “amico” smartphone: oggetto ovviamente irrinunciabile e non solo per la possibilità di comunicare con parenti o amici, ma anche e soprattutto per la ricca dotazione di applicazioni mobile di cui dispone e che potrebbero venirci in grande aiuto durante il viaggio. Appunto per questo, è bene quindi ampliare la dotazione del nostro device, cercando e scaricando dai principali app store nuovi programmi che sappiamo poter esserci utili, come mappe, guide turistiche, recapiti e riferimenti per eventuali emergenze, app di tour operator, compagnie ferroviarie, aeree e marittime, e promemoria per i propri dati sanitari o per eventuali farmaci da assumere quotidianamente.

Ovviamente, poi, occorre pensare anche al telefono stesso, e quindi dotarsi ad esempio di custodie impermeabili nel caso avessimo intenzione di frequentare spiagge o piscine, e di appositi powerbank per non farci trovare impreparati una volta esaurita la carica della batteria. Sempre in tema di batteria, in più, è bene anche dotarsi anzi tempo di tutto il necessario per la ricarica dei propri device all’interno della vettura, soprattutto se si prevedono lunghi spostamenti in automobile o camper. L’accessoristica per attrezzare il proprio telefonino per le vacanze si continua poi con auricolari, aste per selfie, speaker Bluetooh e custodie in linea con le mode del momento o il proprio look. Proprio il periodo estivo, in più, potrebbe essere un’ottima occasione per dotarsi di un moderno smartwatch con cui compiere in modo più agevole tutte le principali funzioni eseguibili normalmente dallo smartphone e tenere sotto controllo la propria salute, monitorando il battito cardiaco, l’attività fisica, il riposo notturno e le calorie bruciate.

Parlando di telecomunicazioni, inoltre, si dovrà anche pensare alla possibilità di connettersi alla rete anche dai luoghi di villeggiatura: ecco per cui la necessità di dotarsi di hotspot portatili, in grado di collegare in modalità wireless uno o più dispositivi. In caso poi di viaggi all’estero, è bene attivare la possibilità del roaming sulle linee degli operatori locali con i quali il proprio gestore telefonico ha stipulato accordi di interoperabilità, ed è sempre bene essere dotati di un telefono quadriband in modo da poter utilizzare anche frequenze diverse dalla 800 e 1.800 MHz più attualmente in uso (negli Stati Uniti e in Canada, ad esempio, viene utilizzata la frequenza dei 1.900 MHz). Nel caso invece di trasferte in Paesi in cui non venga utilizzata la rete GSM, ma al contrario siano in uso altre reti di telecomunicazione, come ad esempio la rete CDMA in Giappone e Corea del Sud, è possibile noleggiare un telefono dotato di apposita SIM direttamente sul posto.

Lo stesso discorso già fatto per lo smartphone vale ovviamente anche per il tablet che oltre a  essere anch’esso equipaggiato con custodia impermeabile e caricabatteria, può essere anche dotato di un’apposita tastiera con collegamento senza fili, al fine di trasformarlo al bisogno in un piccolo e comodo notebook. Notebook che, sicuramente, troverà un posto in valigia per tutti coloro che, ferie o non ferie, sono costretti ugualmente a lavorare e mantenere il costante collegamento con il luogo di lavoro. In questo caso, un notebook di piccole dimensioni, sul modello degli ultrabook, potrebbe davvero fare al caso nostro sia per dimensioni che per funzionalità offerte. Alternativamente si può anche optare per un ibrido tablet/notebook che può fungere all’occorrenza da entrambi i device. Non va poi naturalmente dimenticato il trasporto di file e contenuti e, quindi, è bene assicurarsi una sufficiente dotazione di schede di memoria, chiavette USB o hard disk portatili, meglio ancora se dotati di connettività wireless.

Passiamo poi invece al settore dei piccoli elettrodomestici: in questo caso la dotazione da portare con sé in vacanza è davvero variegata e dipende, ovviamente, dalle necessità che sappiamo esserci nella meta delle nostre vacanze: immancabile per le signore il necessario per la cura dei capelli (phon, piastra, arricciacapelli, ecc.) e della pelle (depilatore ed epilatore) e, per i signori, il necessario per corpo e barba (rasoio, regolabarba e bodygroom).

Per quanto riguarda invece il lato più ludico e rilassante della vacanza, la scelta è pressoché illimitata e va da moderni e-reader per la lettura a video di ebook, fino a lettori multimediali per l’ascolto di musica in formato digitale, console di gioco portatili e droni per il divertimento all’aria aperta. Senza dimenticare ovviamente il passatempo più amato da tutti i vacanzieri, appassionati e non: la fotografia. In questo caso, c’è proprio l’imbarazzo della scelta e si può optare per una piccola e tascabile compatta, per una più professionale reflex o per una modernissima mirrorless a obiettivi intercambiabili. O addirittura, per tutti gli amanti dell’avventura, fotocamere rugged e waterproof, a prova di acqua, polvere e urti accidentali. O ancora, actioncam da utilizzare in ogni momento e in ogni situazione, soprattutto in quelle più “estreme”.

Ultima, ma non ultima, una particolare attenzione va dedicata alla sicurezza della nostra abitazione o del nostro ufficio che, proprio in concomitanza della nostra assenza per l’estate, potrebbe essere vittima di furti o effrazioni. Ecco quindi necessaria la dotazione di una moderna rete di protezione rappresentata da telecamere interne ed esterne collegate alla rete, che ci permettono di controllare tutti gli ambienti da qualsiasi parte del mondo e ricevere, in caso di circostanze sospette, delle notifiche e dei segnali di allarme in modo da contattare vicini o forze dell’ordine.

Attenzione infine ai cavi per la ricarica e il collegamento di tutti i device: quasi sempre passano in secondo piano durante la preparazione della valigia, ma sappiamo tutti che rappresentano da sempre una cosa davvero fondamentale. Avere a disposizione dei modelli universali potrebbe essere davvero una vera e propria “benedizione”.

 

La Redazione