Smartphone e tablet pieghevoli: un futuro non troppo lontano!

Print Friendly

Due immagini stanno facendo il giro del web e illustrano le specifiche di due nuovi brevetti registrati da Samsung. Ci mostrano (con molta immaginazione) come saranno i nuovi smartphone e tablet pieghevoli del futuro, un salto quantico lato tecnologie, che si avvicina inesorabile, i lavori di sviluppo saranno avviati già nel corso del 2017, e presso l’ufficio brevetti e marchi americano “USPTO” sono già state deposititati gli incartamenti sui nuovi dispositivi.

Che Samsung abbia in cantiere la produzione di smartphone e tablet che si potranno ripiegare su sé stessi non è un segreto per nessuno, e per alcuni versi un principio di utilizzo lo abbiamo già vistro grazie a tecnologie già sperimentate sul Galaxy S6, da qui il passo futuro non sembra più così lontano.

In teoria i nuovi smartphone e tablet avranno sui lati dei sensori di pressione o minischermi touch, che consentirebbero premendo o scorrendo dall’alto in basso o viceversa, di visualizzare app o specifici contenuti sullo schermo ridotto del proprio dispositivo oppure richiamare specifiche applicazioni una volta aperto lo smartphone, che altrimenti mostrerebbe la schermata home.6a0168e68320b0970c01b8d200d9ad970c-800wi

6a0168e68320b0970c01b7c8770912970b-800wi

6a0168e68320b0970c01b8d200d9bf970c-800wi

6a0168e68320b0970c01b8d200d9dc970c-800wi

(c) via Patently Mobile

Un’altra variante prevede la possibilità di visualizzare solo una parte dell’applicazione iniziata “a schermo intero” a dipendenza dell’angolo di inclinazione del display.

6a0168e68320b0970c01b8d200d9ea970c

(c) via Patently Mobile