Un’app può salvare la vita

Print Friendly

Un recente studio ha rilevato che in Svizzera circa ogni ora sei persone vengono colpite da un attacco cardiaco, ictus cerebrale o arresto cardiocircolatorio. Molte sofferenze e danni potrebbero essere evitati, se in questi casi di estrema emergenza, si agisse rapidamente e in modo corretto.
Questo è finalmente possibile grazie alla nuova applicazione per smartphone della Fondazione Svizzera di Cardiologia “Emergenze HELP” che aiuta a prestare i primi soccorsi.

Nel caso in cui una persona viene colpita da un arresto cardiocircolatorio fuori dall’ospedale, infatti, le possibilità di superarlo sono quasi inesistenti; un intervento mirato e immediato come un massaggio cardiaco, potrebbe salvare la vita della persona. Per operare in questo senso però, bisogna conoscere in modo approfondito le diverse tecniche da utilizzare: cosa assolutamente non facile, considerando il panico e la paura di far male che si genera in questo genere di situazioni.
L’applicazione “Emergenze HELP” viene però in nostro soccorso offrendo istruzioni pratiche per questi casi, spiegando chiaramente agli utenti, per mezzo di istruzioni visive e acustiche, le manovre salvavita in caso di infarto o ictus cerebrale.

La app è già disponibile sia su iTunes per utenti iOS, sia su Google Play per utenti Android.