Un San Valentino in chiave hi-tech

Print Friendly

“Dal vostro Valentino”. E’ questo il contenuto del messaggio che San Valentino da Terni lasciò nel IV secolo alla fanciulla cieca a cui ridiede la vista. Da qui la tradizione di scambiarsi bigliettini d’auguri che si continua anche ai giorni nostri e che, con il passare dei secoli, ha istituito una festa riconosciuta da tutti come il “giorno degli innamorati”. Un giorno in cui il “regalo” da donare al proprio lui o alla propria lei assume un valore veramente speciale, andando oltre al semplice omaggio, e rappresentando un vero e proprio impegno. Appunto per questi motivi la scelta del regalo di San Valentino non può essere di certo lasciata al caso, o peggio ancora all’occorrenza, ma deve essere attentamente ponderata ed essere sia simbolo dell’unione da festeggiare sia essere plasmata sui gusti e le esigenze del proprio partner. Al di là dei tradizionali fiori e cioccolatini.
Ed è qui che ci viene incontro la tecnologia con la sua varietà di offerta e la sua ampia possibilità di scelta, offrendo a tutti gli innamorati – e non – l’occasione per stupire e farsi stupire. In barba a tutti coloro che pensano che tecnologia sia necessariamente sinonimo di “freddezza” e di assoluta “sterilità” nei rapporti umani, è invece bene ricordare che è proprio la tecnologia quella che ci avvicina di più alle persone, che ci fa comunicare con loro e che, spesso e volentieri, è in grado di abbattere ostacoli e distanze, di qualunque entità esse siano. E, sempre la tecnologia, è quella che ci dà l’occasione di vivere importanti momenti della nostra vita insieme alle persone care, aiutando a preservarne i ricordi e le testimonianze per lungo lungo tempo. Se vogliamo, è un po’ come attualizzare e rendere futuribile “quell’apostrofo rosa tra le parole t’amo” di cui va tanto fiero il nasuto Cyrano di Bergerac di Edmond Rostand.
Le idee per celebrare in chiave hi-tech questa importante ricorrenza sono infatti davvero tante, quasi infinite. Si può optare ad esempio per strumenti di uso quotidiano, come rasoi, phon, piastre per capelli o smartphone, oppure puntare su dispositivi per utilizzo professionale, come notebook o tablet. O ancora, per apparecchi di uso domestico, come piccoli elettrodomestici per la cucina o la cura della casa, o apparecchiature audio video e per l’intrattenimento in casa. E perché no, su apparecchi fotografici di ultima generazione per immortalare i momenti più importanti della nostra “storia”.
Senza dimenticare poi tutto il mondo del wereable e dell’accessoristica che, unitamente alle loro normali funzionalità, possono anche offrire la possibilità di una personalizzazione particolarmente mirata e accurata. Che dire infatti di una cover per smartphone o di un cinturino per smartwatch con impressi i propri nomi o quello del proprio o della propria amata? O ancora, di una custodia personalizzata con le foto delle ultime vacanze? C’è davvero da sbizzarrirsi. L’importante è che dietro al prodotto scelto vi sia una “firma” ben precisa e inequivocabile e che, ogni qualvolta lo si decida di utilizzare, faccia ritornare alla mente sia la persona che lo ha donato sia il momento in cui lo si è ricevuto in dono. Il resto viene da sé e, se il momento in questione è proprio il giorno di San Valentino, sicuramente il “pegno d’amore” può sicuramente acquistare un sapore ben diverso.
Tanti auguri a tutti gli innamorati.

La Redazione